sabato 6 maggio 2017

Strozzapreti con vongole, asparagi e pomodorini confit



Prima che finisca la stagione degli asparagi vogliamo approfittarne! Se non vi piacciono gli asparagi o state leggendo questa ricetta fuori stagione, potreste usare zucchine, fiori di zucca o funghi: sono tutte verdure che ci stanno benissimo ugualmente. 
Questo primo piatto di pasta è molto semplice, ma prevede due passaggi che per qualcuno potrebbero essere difficoltosi: le vongole fresche, che vanno cotte e sgusciate e i pomodorini confit. Niente paura, però, noi stiamo preparato dei post per spiegarvi tutto...  



I tempi che vi diamo nella ricetta prevedono di utilizzare vongole e pomodorini confit già pronti. Se, infatti, le vongole non richiedono un lungo lavoro, i pomodorini confit devono cuocere a lungo, per cui vi consigliamo di prepararli magari il giorno prima, con tutta calma: si prendono i pomodori, si dividono a metà, si condiscono con sale, zucchero, erbe aromatiche e si cuociono in forno a 90°C per due ore oppure a 120°C per un'ora o poco più, finché appassiscono. (la ricette è qui) 
Il pomodorino confit è un concentrato di sapore delizioso che ben si sposa con il sapore ferroso dell'asparago e il salato delle vongole. Ve li consigliamo vivamente. 


video

Se acquistate vongole già pulite dal pescivendolo, non dovrete far altro che metterle in una padella con un filo (ma proprio un filo!) di acqua, accendere il fuoco, incoperchiare e attendere che si aprano. 
Aprendosi le vongole rilasciano l'acqua che trattenevano e che permetteva loro di essere vive. Quel sughettino è delizioso: dovrete filtrarlo per eliminare eventuali tracce di sabbia e tenerlo da parte perché sarà parte integrante della ricetta. Il liquido è piuttosto sapido, per questo non aggiungiamo sale al condimento della pasta. 



Ingredienti per 2 persone

  • 400 g di pasta fresca tipo strozzapreti
  • 200 g di asparagi
  • 500 g di vongole veraci
  • 100 g di pomodorini confit
  • 2 spicchi di aglio 
  • acqua di cottura delle vongole filtrata, 200 g 
  • qualche rametto di timo fresco 
  • sale, pepe, olio evo, q.b.
Tempo: 30 minuti - Difficoltà: medio


Mettete una pentola con abbondante acqua sul fuoco (almeno 4 litri) e quando bolle, aggiungete 7 g di sale per litro di acqua e calate la pasta, facendola cuocere al dente. Noi abbiamo utilizzato pasta fresca, voi potete usare il formato di pasta che preferite. 
Nel frattempo, sgusciate due terzi delle vongole e conservate quelle rimanenti con il guscio, per la guarnizione. 



Pulite gli asparagi raschiando la parte inferiore, più legnosa, e tagliateli a pezzetti di circa due centimetri. 



Mentre la pasta cuoce, in una padella mettete 4 cucchiai di olio extravergine di oliva e fate imbiondire l'aglio. Poi unite i gambi degli asparagi a pezzi, tenendo da parte le punte. Fate saltare per due minuti.



Unite l'acqua di cottura delle vongole: abbiamo indicato 200 grammi, ma se non ne avete abbastanza non è un problema, basterà aggiungere acqua di cottura della pasta. Unite anche le punte degli asparagi e fate cuocere altri due minuti a fiamma vivace. Non aggiungete sale: l'acqua delle vongole è abbastanza salata. 



Quando la pasta è ben al dente, raccoglietela con una schiumarola e mettetela nella padella con il sughetto di asparagi. 



Aggiungete anche le vongole sgusciate e i pomodorini confit.



Unite poi il timo, una generosa grattugiata di pepe fresco e fate saltare gentilmente e velocemente la pasta, in modo che il sugo si amalgami bene con gli strozzapreti. 



Impiattate guarnendo con le vongole con guscio, tenute da parte, un filo d'olio e un rametto di timo fresco. Buon appetito! 

Nessun commento:

Posta un commento